Carlo Monni
Attore fiorentino, nell'accezione pių ampia e nobile del termine.
Sul palcoscenico ha lavorato con registi quali Orazio Costa ("La beffa del grasso legnaiolo") ed Angelo Savelli ("Gallina Vecchia") anche se la sua vera indole si manifesta appieno nei "suoi" spettacoli, quali "L'osteria della Chimera", dedicato a Campana, "Maiali bradi" o "Pinocchio" (con la coppia Ceccherini - Paci).
Recentemente si č distinto in "S'i fosse foco, arderei 'l mondo" per la regia di Angelo Savelli e in "Agra" di Luciano Bianciardi.
Le sue presenze cinematografiche superano ormai le 130; al fianco di attori del calibro di Benigni e Troisi ("Berlinguer ti voglio bene", "Non ci resta che piangere") ha dipinto dei personaggi indimenticabili. Non certo meno convincenti le prove in "Benvenuti in casa Gori" o in "Tutti gių per terra".
E' autore anche di sceneggiature ("Torquato").
Per Zauberteatro ha lavorato in: "Il Nono Cerchio" da "La Divina Commedia" di Dante Alighieri (Museo di Paleontologia, Firenze, 2002); "Cecco da Varlungo" da Fiacchi e Baldovini (Parco di Villa Fabbricotti, Firenze, 2001, 2002, 2003 e 2005); "Tenzone in ottava rima" da autori vari (Cave di Monte Ceceri, Fiesole, 2002); "Compilation n°2: letteratura comparata" di Carlo Monni ed autori vari (Villa Fabbricotti, 2003).