zauberteatro
firenze


12.07.2010


Sul fiume scendono in acqua Galileo e le ultime due repliche della "Divina Commedia".

In Villa: improvvisazione del Teatro d'Almaviva e Massimo Grig˛, "one man show" raccontando Fucini.



Il Camaiti e la sua "Divina Commedia" (ultime due repliche il 15 ed il 16) lasciano il posto sul fiume, anzi la barca, a Galileo, ma non a quello normalmente conosciuto, ieratico, "dottorale", paludato, ma a quello "quotidiano", toscano (anzi "toscanaccio") che farebbe ben volentieri a meno del "dover portar la toga". (13 luglio, repliche 14, 20, 21, 22, 27, 28 e 29 luglio).
Il "nostro" Galileo aveva debuttato l'anno scorso con tre sole serate: quasi una anteprima! Ora Ŕ la volta di una programmazione "corposa". Ben otto repliche che ci accompagneranno fino alla fine di luglio.
Galileo, in toga e mutandoni, sarÓ Massimo Grig˛; la drammaturgia Ŕ di Sergio Ciulli; le musiche di scena di Daniele Andriola e Susy Bellucci.
Imbarco dalla Porticciola di piazza Mentana, come sempre, alle 21.30 (si consiglia la prenotazione)!

Anche a Villa Fabbricotti tutto procede nel migliore dei modi.
Ben due gli spettacoli che si avvicenderanno questa settimana sul nostro palco: "ImprovvisaMente, atti o scene in luogo pubblico", attori in balia della fantasia e dell'improvvisazione (una produzione Teatro d'Almaviva, coordinamento Duccio Barlucchi), 14 e 15 luglio, e "Le veglie di Neri", tratto da Renato Fucini, messo in scena da Massimo Grig˛, pisano doc (serata unica, 16 luglio).


Buone serate!



Vai al cartellone 2010




Vai alle note de "La Divina Commedia..."



Vai alle note de "Del risciacquar la toga in Arno"



Vai alle note di "ImprovvisaMente..."




Vai alle note di "Le veglie di Neri"





associazione culturale zauber
via pier capponi, 80
I - 50132 - firenze
tel. + fax +39.055.5000640
info@zauberteatro.com