leggi le note guarda le foto guarda i video gli interpreti leggi gli articoli guarda il manifesto



"Compilation #2:
letteratura comparata"

di Carlo Monni

interpreti:
Carlo Monni

fisarmonica: Alessandro Moretti
chitarra: Anna Negherbon

allestimento: Mario Librando e Massimo Carotti


Da anni, in realtà, Carlo ci aveva confessato una sua idea, anzi, diremmo quasi un “teorema” che partiva da una sua radicata convinzione.
Già dal titolo si ricevono delle indicazioni precise: si parla di “compilation”, termine che indica una raccolta di brani musicali, e di “letteratura”. Qual’è il punto di unione fra le due cose che ad un primo momento possono apparire contrastanti? Dove sta la “comparazione”? Presto detto! Lo spettacolo rappresenta il tentativo (felicemente raggiunto) di dimostrare con mille esempi (…e qui sta la logica “matematico-empirista”!) che ogni concetto ed ogni sensazione che hanno ispirato tutte le più famose canzoni d’amore (da quelle popolari a quelle di Battisti o di Paoli o di cento altri, senza preclusioni di sorta per autori o stili) sono espresse, anzi spesso sono tratte, da scritti e versi pensati, magari secoli e secoli prima da uno scrittore colpito dal “mal d’amore”, da Dante fino ai giorni nostri. Carlo canta, recita, si agita (al modo suo!) accompagnato da due validi esecutori ma alla fine non ci sarà un vero “vincitore” fra musica e poesia. In fondo a vincere sarà il sentimento che ha spinto tutti gli artisti ad esprimersi (…credo lo chiamino “amore”).
“One-man-show”, come si usa dire in questi casi: Carlo Monni stavolta ha fatto tutto da solo! Dopo un lungo periodo di “gestazione”, soltanto nell’ultimo anno però è riuscito a trasformare questa sua “convinzione” in un vero e proprio progetto e noi siamo stati ben felici di aiutarlo a concretizzarlo.

Mario Librando